Indietro

Crollo del porticato, indagato l'autista di Alia

La procura ha aperto un'inchiesta per crollo colposo dopo l'incidente che ha provocato danni ingentissimi alla chiesa di San Michele, a Carmignano

PRATO — E' stato indagato dalla procura pratese il conducente della compattatrice dell'azienda di smaltimento rifiuti Alia che ieri si è schiantata contro una colonna del porticato antistante l'antica pieve di San Michele e Francesco, a Carmignano, provocando il crollo di un'ampia porzione della struttura. L'accusa a suo carico è crollo colposo.

Il mezzo di Alia è sotto sequestro. Ancora in corso la ricostruzione della dinamica dell'incidente.

Il sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti ha chiesto di istituire un tavolo tecnico per i lavori. "Vista la rilevanza storica, culturale, artistica e religiosa dell'edificio - ha spiegato il sindaco in una nota - ci siamo attivati per convocare un tavolo tecnico in cui stabilire un piano di intervento preciso e puntuale con relativo cronogramma, al fine di restituire il prima possibile alla collettività il suo bene più caro, la pieve di San Michele".


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it