Indietro

Fedex e Tnt, posti a rischio, corrieri in sciopero

Le due società hanno annunciato la procedura di licenziamento collettivo di almeno 350 addetti in Italia. In Toscana i lavoratori sono 300

FIRENZE — I vertici dei colossi della logistica Fedex e della Tnt hanno annunciato un dratsico programma di ristrutturazione delle filiali in Italia, con il licenziamento di 315 addetti da parte di Fedex e di 46 addetti da parte di Tnt.

Cgil, Cisl e Uil hanno quindi indetto una prima giornata di sciopero per domani, 16 maggio, con presidi a Calenzano, Prato, Empoli, Pisa e Arezzo e altre iniziative di protesta per il 31 maggio e il primo giugno.

In Toscana i lavoratori interessati sono trecento. Al momento, riferiscono i sindacati, il piano di ristrutturazione prevede in Toscana la chiusura della sede Tnt a Empoli, in cui lavorano sei persone, e due esuberi nella sede di Calenzano.  

"È del tutto evidente che chiudere 24 filiali italiane su 34, senza aprire nessun confronto con le Rsa ed il sindacato, significa che la prospettiva futura per le restanti è segnata dalla chiusura, al pari dei trasferimenti selvaggi che si traducono in altrettanti licenziamenti" spiegano i sindacati.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it