Indietro

Mafia cinese, tutti scarcerati, anche il boss

Tutti scarcerati dal tribunale del riesame i 24 cinesi finiti in cella il 18 gennaio scorso nell'ambito dell'inchiesta denominata "China Truck''

PRATO — Colpo di scena nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta organizzazione criminale di stampo mafioso scoperta a Prato dalla Dda di Firenze. Il tribunale del riesame ha infatti scarcerato 24 cinesi finiti dietro le sbarre il 18 gennaio scorso. Fuori anche il presunto boss.

Alcuni scarcerati sono stati messi agli arresti domiciliari, altri hanno Il riesame avrebbe valutato la mancanza di indizi gravi per le accuse di associazione a delinquere e di aver costituito un'organizzazione mafiosa dedita a usura, prostituzione, gioco d'azzardo, estorsioni, traffico di droga.

Scarcerato anche il presunto boss supremo in Europa - secondo le accuse -, Zhang Naizong, il ''capo dei capi'' intercettato mentre si vanta di aver preso il comando dell'organizzazione in Europa: va ai domiciliari e solo per l'accusa di usura. 

La procura antimafia di Firenze farà ricorso in Cassazione.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it