Indietro

Stroncata la filiera della contraffazione di lusso

La Finanza ha sgominato una banda criminale che produceva e vendeva, all'ingrosso e al dettaglio, oggetti di lusso come borse e accessori griffati

VIAREGGIO — Ci volevano anche 800 euro per comprare una delle borse contraffatte che venivano prodotte in Toscana, tra Lucca, Firenze e Prato.

Nei giorni scorsi le Fiamme Gialle di Viareggio hanno sequestrato oltre 50mila prodotti e accessori contraffatti, disarticolando una organizzazione criminale dedita alla produzione ed alla vendita di prodotti di alta pelletteria con marchi di lusso contraffatti.

Le indagini, avviate lo scorso mese di febbraio, hanno consentito ai finanzieri di risalire all’intera filiera produttiva e commerciale radicata sul territorio della Toscana. 

A conclusione delle indagini, coordinate dalla Procura della di Lucca, sono stati eseguite cinque perquisizioni nelle provincie di Lucca, Firenze e Prato che hanno interessato 2 abitazioni, 4 opifici destinati alla produzione, 2 depositi utilizzati per il confezionamento e lo stoccaggio dei prodotti in pelletteria di alto pregio, tra cui un container situato nelle campagne versiliesi adibito a magazzino dove sono stati rivenuti migliaia di prodotti finiti perfettamente imballati e con certificati di originalità, pronti per essere venduti sulla riviera nella prossima stagione estiva. 

Sono stati denunciate tre persone, tutte italiane, per i reati di contraffazione, commercializzazione di prodotti recanti marchi falsi e ricettazione. 

Sono stati inoltre sequestrati oltre 50mila prodotti ed accessori delle più note griffe dell’alta moda, tra cui Gucci, Hermes, Louis Vuitton, Prada, Celine e diversi cliché per la punzonatura dei marchi.

Gli acquirenti erano disposti a spendere fino ad 800 euro pur di sfoggiare le borse della linea Soho “Disco Bag” del noto marchio “Gucci”. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it