Indietro

Omicidio suicidio, slittano le autopsie

Non è stato ancora conferito l'incarico al medico legale per gli esami sui corpi di Federico Zini ed Elisa Amato. Serviranno ad accertare vari aspetti

PISA — Dovrebbe essere oggi il giorno buono per dare l'incarico al medico legale che dovrà fare luce su alcuni aspetti dell'omicidio suicidio avvenuto nella notte tra venerdì e sabato tra Prato e San Miniato e compiuto da Federico Zini che prima ha ucciso l'ex Elisa Amato e poi si è tolto la vita.

Gli aspetti da chiarire sono: quanti colpi sono stati sparati, quanti sul corpo di Amato. Quando è morta la 29enne, subito, nel tragitto o nel parcheggio di San Miniato dove Zini si è sparato alla testa?

Inoltre gli esami accerteranno anche se Zini era sotto l'effetto di sostanze come alcol o stupefacenti, anche se il padre ha negato che il figlio bevesse o fumasse. 

Le indagini della pm Flavia Alemi sono ormai orientate su un solo movente: Zini voleva che Amato tornasse insieme a lui, cosa che la ragazza aveva più volte di non voler fare. Zini non si dava pace e, come ha spiegato la sorella della vittima, la pedinava sia a casa della famiglia a Prato che a lavoro, a Firenze.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it