Indietro

Da Prato a Roma, maxi traffico di shaboo

La pericolosissima droga era inviata nella capitale tramite inospettabili corrieri. Cinque arresti al termine dell'operazione dei carabinieri romani

PRATO — Ci sono voluti quattro mesi di indagini per fare emergere il traffico di shaboo, la micidiale droga eccitante capace di far stare svegli anche per 3 giorni di fila, spacciata nelle vie della Capitale. A scoperchiare il vaso sono stati i carabinieri di Roma che hanno dato esecuzione a un'ordinanza cautelare contro 8 persone di nazionalità filippina e nigeriana. Cinque, da quel che si apprende, gli arresti per il momento eseguiti, due ai domiciliari e tre in carcere.

L'operazione è scattata alle prime luci dell'alba stamattina. Le indagini, a quanto pare, sono iniziate dopo l'arresto di un cittadino filippino nel gennaio 2018 durante il quale fu ritrovata una grossa quantità di shaboo. Alla fine, risalendo la filiera, i militari hanno scoperto che la sorgente del traffico era nel nord Italia e in particolare a Prato, da cui lo shaboo era inviato in piccoli e insospettabili vani ricavati all'interno di auto condotte da persone insospettabili. Poi, una volta arrivate a Roma, le dosi erano velocemente spacciate dalla rete di spacciatori presente sul territorio

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it