Indietro

Dalla torretta gestivano lo spaccio

Irruzione della polizia nel nascondiglio abusivo. Trovata droga per 12mila euro. Nei guai due giovani con precedenti penali

PRATO — Un'operazione antidroga della squadra mobile di Prato ha permesso di arrestare due spacciatori con cittadinanza marocchina, con precedenti specifici.

I due si servivano, come base e nascondiglio, di una ex torretta centralina dell’energia elettrica. La torretta è ormai in stato di abbandono e si trova in un tratto rurale di via Brugnani, estrema periferia sud della città.

I due erano stati notati più volte nei dintorni della torretta, a bordo di un veicolo. Ieri mattina gli agenti della mobile hanno deciso di fare irruzione nella torretta abbandonata. Hanno sorpreso i due pusher che stavano confenzionando dosi di droga.

Nonostante il tentativo di fuga di uno, entrambi sono stati bloccati. La polizia ha chiarito che è stata necessaria un’azione energica per metterli in sicurezza. 

E' stata sequestrata cocaina per 245,9 grammi, oltre a buste di cellophane, forbici, una bilancia di precisione e tre telefoni cellulari. La droga, probabilmente destinata a rifornire clienti della zona pratese di piazza Stazione, avrebbe fruttato al dettaglio circa 12.500 euro.

I due pusher sono un giovane di 28 anni, marocchino residente a Prato, in zona Soccorso, regolarmente soggiornante sul territorio. Era già stato arrestato per fatti specifici nel 2017. L'altro ha 24 anni, marocchino, pregiudicato e irregolare sul territorio.

Sono stati arrestati per i reati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. In attesa del processo per direttissima sono stati portati in carcere.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it