Indietro

I veleni della stamperia riversati nelle fogne

Blitz in un'azienda a gestione cinese. Rifiuti smaltiti in modo illecito e lavoratori irregolari all'opera. Maxi multa al titolare

PRATO — Il blitz della squadra interforze è scattato a Tavola, immediata periferia pratese. Nell'azienda sono stati trovati al lavoro sette persone, tutte straniere: due marocchini, un pakistano richiedente protezione internazionale e quattro cinesi, uno dei quali irregolare in Italia. Per lui sono scattati la denuncia per ingresso e soggiorno illegale sul territorio dello Stato e l'espulsione. 

I guai per il titolare della stamperia, un cinquantanovenne cinese, sono arrivati quando è venuto fuori che cinque dei lavoratori non erano assunti in modo regolare. Non solo. La ditta non aveva alcuna autorizzazione alle emissioni in atmosfera e i rifiuti liquidi erano sversati direttamente nelle fogne con evidenti rischi per l'ambiente. Rilevata anche l'evasione della Tari per 1.600 euro. 

Da qui la multa di novemila euro, il sequestro penale dello stabile che ospita la ditta e la denuncia per il titolare accusato di favoreggiamento e sfruttamento della manodopera clandestina. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it