Indietro

Stadio negato, indagato il sindaco di Prato

Matteo Biffoni

Avviso di chiusura indagini per Matteo Biffoni nell'inchiesta sulla gestione dell'impianto Lungobisenzio. Il reato ipotizzato è abuso d’ufficio

PRATO — La contrapposizione tra il sindaco di Prato Matteo Biffoni e il patron dell'Ac Prato Paolo Toccafondi va avanti ormai da mesi e nel frattempo, in seguito a un esposto presentato dallo stesso Toccafondi, è stata aperta un'inchiesta. Il nodo del contendere è la mancata assegnazione dello stadio Lungobisenzio che avrebbe precluso alla squadra il ripescaggio dopo la retrocessione della stagione scorsa. 

E' stato lo stesso sindaco Biffoni a rendere noto l'avviso ricevuto di chiusura indagini.

"Lo ritengo un atto dovuto a seguito dell'esposto diToccafondi - ha detto Biffoni - Rispetto il lavoro della procura e ho piena fiducia nella magistratura. Sono certo della mia correttezza nello svolgere il mio ruolo sempre volto atutelare l'interesse pubblico. Come fino ad ora confermato sempre anche dai tribunali amministrativi che hanno riconosciutola legittimità degli atti compiuti dal Comune".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it