Indietro

L'alta moda contraffatta a regola d'arte

I carabinieri hanno sequestrato migliaia di accessori e centinaia di stampi usati per riprodurre accessori identici a quelli delle griffe più famose

PRATO — Erano tutte riproduzioni fedelissime degli accessori di griffe come Prada, Ferragamo, Céline, Dior, Saint Laurent, Chanel, Louis Vuitton, Gucci, Valengiata e Fendi e anche gli esperti rischiavano di cadere nella trappola tanta era la somiglianza con gli originali. A certificare che non si trattava di falsi grossolani sono stati i periti delle stesse aziende chiamati a valutare le migliaia di oggetti sequestrati dai carabinieri del comando di Prato.

Le indagini dei militari del nucleo investigativo hanno stretto il cerchio attorno a due persone, entrambe italiane, che avevano messo in piedi il giro di contraffazione. In casa di uno dei due, titolare oltretutto di una ditta attiva nella lavorazione di minuterie metalliche, sono stati trovati gli accessori poi finiti sotto sequestro. Non solo, e ancor più grave, i carabinieri hanno trovato anche centinaia di stampi e di matrici usati per riprodurre le minuterie, oltre a false etichette, codici e certificati di autenticità su scheda magnetica. 

Per i carabinieri a finire in trappola sarebbero stati soprattutto i compratori online, ingannati proprio dalle false etichette e dai certificati contraffatti. 

Tutti e due i responsabili del giro di contraffazione sono stati denunciati. 


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it